Torna alla home page del MIUR top
top
spacer
fasia
 
Torna al nuovo sito dell'Ufficio Scolastico Regionale per la Campania
spacer
 
spacer

 
header  Circolari

Direzione Generale
Via Ponte della Maddalena 55, Napoli
Tel. 081 557 66 24 Fax 081 557 65 69

Prot. 9069
Circ. 166
Napoli, 14 aprile 2003
Destinatari

Oggetto:  Attività di formazione integrata rivolta al personale della scuola

Si trasmette alle SS.LL. la nota prot. 1899/E/1/A del 1 aprile 2003 concernente l'oggetto a firma del dott. Pasquale Capo - Capo Dipartimento del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

Nel ringraziare per la consueta collaborazione, si inviano distinti saluti.

Il Direttore Generale
Alberto Bottino

Destinatari

Ai Sigg. Dirigenti
dell'Ufficio Scolastico Regionale per la Campania
LORO SEDI

Ai Sigg. Dirigenti
dei Centri Servizi Amministrativi Provinciali di:
Avellino
Benevento
Caserta
Napoli
Salerno
LORO SEDI

Ai Dirigenti Scolastici
delle Istituzioni Scolastiche
della Regione Campania
LORO SEDI
e, per conoscenza:

Al Dott. Pasquale Capo
Capo Dipartimento per i servizi nel territorio e
Dipartimento per lo sviluppo dell'istruzione
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
SEDE


Direzione generale per la formazione e l'aggiornamento del personale della scuola
Servizio per l'Automazione Informatica e l'Innovazione Tecnologica

Prot. n. 1899/E/1/A

Roma, 1 aprile 2003

Oggetto: attività di formazione integrata rivolta al personale della scuola

Da parte di istituzioni scolastiche ed enti affidatari di interventi di formazione integrata rivolti al personale della scuola pervengono vari quesiti determinati dalla peculiarità del modello adottato che, com'è noto, prevede di alternare attività d'aula con attività di autoformazione veicolata su piattaforme di e-learning.

Data l'estensione nazionale delle iniziative e la loro comune impostazione, si ritiene opportuno che i criteri e le soluzioni adottate per la parte concernente la retribuzione dei tutor, le assenze e il rilascio degli attestati siano il pi possibile uniformi.

A tal fine si forniscono le seguenti indicazioni.

  1. Compensi per chi svolge il ruolo di tutor
    Il modello di formazione integrata comporta il superamento della formula usata abitualmente: i contenuti sono fruibili in qualunque momento con accesso diretto ad una piattaforma on line, mentre l'attività in presenza è affidata ai tutor d'aula con il compito di favorire discussioni, confronti, approfondimenti. Di conseguenza a tale figura sono richieste non solo le competenze necessarie per gestire l'aula e gli aspetti tecnologici, ma anche per promuovere e svolgere l'analisi, i dibattiti e le attività laboratoriali sui contenuti oggetto del corso.
    Si tratta in effetti di una figura professionale che al pari del docente tradizionale svolge, sia pure con funzioni e modalità nuove e diverse, un ruolo centrale contestualizzando, organizzando e gestendo in prima persona il processo di formazione fino ad arricchire i materiali on-line e contribuire a valutare l'efficacia delle azioni formative.
    Ciò porta a sostenere che, in queste circostanze, non sia giustificato un diverso trattamento economico fra docente e tutor così come previsto dalla normativa vigente (D.M. n. 324 del 12/10/95 e C.M. n. 63 del 9/2/96) per il caso in cui quest'ultimo attenda a compiti più limitati e si possa corrispondere la stessa retribuzione in quanto trattasi di persona alla quale, al di là della denominazione usata dagli estensori dei progetti formativi, è chiesto di svolgere la sostanza della funzione docente.

  2. Assenze dei corsisti
    In analogia con quanto disposto dalla Direttiva Ministeriale n. 202 del 16/9/2000, un corso deve ritenersi validamente seguito se le assenze non superano il 25% delle ore previste in presenza.

  3. Attestato di partecipazione
    La dichiarazione di partecipazione agli interventi formativi in oggetto assume un carattere di mera attestazione.
    Si tratta, infatti, di un servizio messo a disposizione del personale scolastico per dare strumenti utili alla gestione delle istituzioni scolastiche o dei processi di apprendimento e non per certificare competenze volte allo sviluppo della carriera.
    Ciò premesso, il Direttore del corso, dopo aver verificato il rispetto di quanto indicato al punto b), rilascerà l'attestato comprensivo anche delle ore in autoformazione previste da ciascun tipo di intervento.

IL CAPO DIPARTIMENTO
- Pasquale Capo -

 
fascia
 
Archivio Circolari
spacer

Anno 2012

spacer

Anno 2011

spacer

Anno 2010

spacer

Anno 2009

spacer

Anno 2008

spacer

Anno 2007

spacer

Anno 2006

spacer

Anno 2005

spacer

Anno 2004

spacer

Anno 2003

dicembre
novembre
ottobre
settembre
luglio
giugno
maggio
aprile
marzo
febbraio
gennaio

spacer

Anno 2002

 
spacer


spacer

Istruzione.it
© 2000-2003 Ministero della Pubblica Istruzione